Piani di sicurezza alimentare conformi con Registrar Corp.

Assicuratevi che il vostro business non abbia problemi, così come la vostra supply chain, grazie al rispetto del Food Safety Modernization Act (FSMA). Il nostro team qualificato e decenni di conoscenza del settore normativo possono aiutarvi a sviluppare un piano di sicurezza alimentare per i vostri prodotti.

food-safety-plans-header

Piani di sicurezza alimentare

La Preventive Controls Rule richiede ai produttori alimentari di identificare e ridurre al minimo gli hazard, implementare e monitorare le misure di controllo, condurre attività di verifica e intraprendere azioni correttive in caso di deviazioni o problemi. Un piano di sicurezza alimentare deve includere un piano di richiamo quando vengono identificati pericoli significativi.

  • L’Ente statunitense preposto alla tutela di alimenti e medicinali (Food and Drug Administration, FDA) richiede alla maggior parte delle strutture alimentari registrate di creare e implementare piani per la sicurezza alimentare
  • Questi piani devono seguire i requisiti normativi dei controlli preventivi della FDA:
    • Altri sistemi di sicurezza alimentare, come i piani HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) potrebbero non soddisfare i requisiti dei controlli preventivi
  • I piani di sicurezza alimentare devono essere scritti, implementati e supervisionati da una persona qualificata per i controlli preventivi (PCQI)
  • Alcuni alimenti trattati per il consumo negli Stati Uniti senza un piano di sicurezza alimentare possono essere considerati non conformi

Componenti del Food Safety Plan

Hazard Analysis

  • Processo di raccolta e valutazione di informazioni sugli hazard e sulle loro condizioni per decidere come affrontarli attraverso dei preventive control.
  • Gli stabilimenti devono anche considerare gli hazard che possono essere intenzionalmente introdotti per un guadagno economico.

Preventive Control

  • Procedure, pratiche e processi basati sul rischio che qualsiasi persona qualificata per la produzione, il trattamento, l’imballaggio o la conservazione di prodotti alimentari impiegherebbe per ridurre al minimo o prevenire potenziali hazard identificati sulla base di un’analisi aggiornata dei rischi.

Supply Chain Program

  • Procedure per valutare i fornitori, utilizzare fornitori approvati e determinare e condurre la verifica dei fornitori. I Supply Chain Program sono necessari quando vi sono rischi significativi controllati dai fornitori prima che i prodotti arrivino presso lo stabilimento di un produttore o di un impianto di trasformazione.
  • I produttori non hanno bisogno di un Supply Chain Program per gli hazard che controllano presso il proprio stabilimento, anche se il fornitore ha applicato un controllo.

Recall Plan

  • Pianificare la definizione delle procedure per informare chi di dovere di un richiamo, condurre controlli efficaci per verificare l’implementazione ed eliminare i prodotti richiamati.
  • Uno stabilimento deve sviluppare un recall plan se identifica un hazard che richiede un preventive control.

Monitoraggio

  • Sono state raggiunte procedure scritte per condurre verifiche in ogni fase del preventive control per garantire che siano stati raggiunti i parametri o i limiti stabiliti per ridurre, minimizzare o eliminare un hazard significativo.

Azioni correttive

  • Procedure scritte per gli step che le persone responsabili devono adottare quando non è stato raggiunto un parametro o un limite di controllo preventivo oppure quando viene evidenziato un problema di sicurezza alimentare.

Verifiche

  • Procedure e attività scritte per verificare che le misure di controllo applicate possano monitorare efficacemente gli hazard presenti negli alimenti.
  • La verifica più comune è il campionamento e il test degli alimenti.

Validazione

  • Ottenere e valutare prove che la misura (o le misure) di controllo o l’intero piano di sicurezza alimentare può controllare efficacemente i pericoli identificati.
  • La validazione non è necessaria per tutti i preventive control (ad es. i controlli di sanificazione).

Conservazione dei record

  • Il proprietario, l’operatore o l’agente responsabile deve approvare (firmare e datare) il piano per la sicurezza alimentare una volta completato o in caso di modifiche.
  • La documentazione e tutti i documenti associati ai componenti del piano di sicurezza alimentare devono essere conservati.
  • La FDA richiede che tutti i documenti correlati siano conservati per un minimo di due anni.

Rispettare i food safety standard della FDA può essere impegnativo, ma Registrar Corp è qui per aiutarvi. Il nostro team di PCQI per la sicurezza alimentare collabora con voi per sviluppare piani completi per la sicurezza alimentare che soddisfino le attuali normative FDA degli Stati Uniti e vi aiutino a raggiungere la conformità.

food-safety-plans-lt

Rendiamo facile la conformità alla sicurezza alimentare.

I nostri servizi del piano di sicurezza alimentare includono:

  • Una revisione del tuo attuale piano(i) di sicurezza alimentare o piano(i) HACCP
  • Un piano di sicurezza alimentare per il prodotto (o i prodotti) stabiliti
  • Assistenza individuale da parte dello specialista in sicurezza alimentare che vi verrà assegnato
  • Un secondo periodo di revisione di 30 giorni per porre domande e condurre un’ulteriore revisione del piano redatto per incorporare correzioni o modifiche

Registrar Corp assiste i professionisti della sicurezza alimentare in modo rapido ed efficiente con la conformità FDA.

Domande frequenti

Oltre agli hazard biologici, chimici e fisici spesso identificati nei piani HACCP, i Food Safety Plan devono anche considerare:

  • Radiological hazard
  • Allergeni
  • Hazard che richiedono controlli della supply chain.
  • Hazard introdotti per guadagno economico

Anche se i piani HACCP possono applicare controlli di processo in punti di controllo critici, può applicarsi anche un piano di sicurezza alimentare:

  • Controlli degli allergeni
  • Controlli della sanificazione
  • Controlli della Supply Chain
  • Altri preventive control

Un piano di sicurezza alimentare come richiesto dalla Regola sui controlli preventivi introduce anche componenti non affrontati dall’HACCP. Nei loro piani di sicurezza alimentare, la maggior parte delle strutture è tenuta a stabilire:

  • Un Recall Plan
  • Un programma per la Supply Chain
To top